La “cosa” pubblica

 Nelle parole del signor Spagnolli ( e della sua coalizione ?) , ( Corriere A.A. 16.4.10in risposta alla presentazione della Lista civica 5 stelle di Bolzano, ci stanno tutti i motivi della nostra discesa in politica. Questa è la dimostrazione della partitocrazia autoreferenziale, sorda a qualsiasi critica, permalosa e nemmeno molto attenta a quello che affermano i cittadini. Questa presunta intoccabilità divina è tinta anche da attacchi personali, poco pacati e velati da una sottile, ma non troppo, vena intimidatoria. Affermare che un cittadino che lavora in una struttura pubblica non possa criticare l’amministrazione è una frase di una gravità inaudita, che non abbiamo mai sentito da nessuno in Italia, nemmeno negli ultimi anni, ma che definisce bene il clima che Spagnolli vorrà instaurare nei prossimi anni a Bolzano. Detto questo, non è intenzione della Lista civica  aprire inutili e sterili polemiche personalizzate. Il fine della Lista civica 5 stelle è quello di parlare delle cose della città, di aprire un dibattito sul suo futuro e di riportare i cittadini alla politica; allora vogliamo sapere: perché continuare a costruire , senza valutare il reale fabbisogno di case in città e senza censire il numero di case sfitte o invendute ? Perché costruire un inceneritore a Bolzano  quando esistono altre soluzioni meno dannose ? Perché cementificare sul Virgolo, invece che apprezzarne la quiete e la natura rigogliosa ? Perché lasciare per anni una sbarra in una via della città percorsa da centinaia di lavoratori e cittadini ? Perché non fare nulla per limitare il traffico in entrata in città ? Perché lasciare ai costruttori il parco ex aviazione di via Novacella ? Perché togliere ai ragazzini il campetto dell’ Eurac? Perché costruire quartieri senza infrastrutture e senza negozi ? Perché voler spostare la stazione ferroviaria di Bolzano ? Perché i parcheggi interrati con il rischio di rovinare la falda acquifera e sigillare ovunque il sottosuolo? Perché regalare 190 posti auto nel bosco di Monticolo a Messner ? Perché non far chiudere le porte ai negozianti in inverno ? Perché le piazze cittadine sono deserte ? Tanti perché sui quali vogliamo discutere, perché noi vediamo la città peggiorare,questa è la nostra visione. Forse per altri l’avanzata del cemento, la riduzione del verde, la riduzione dell’alberatura, un traffico caotico, l’aria spesso irrespirabile e irritante possono essere confortevoli. Per noi no, La lista civica cinque stelle di Bolzano ha messo al primo posto la tutela dell’ ambiente e la salute dei cittadini. Sono visioni, progetti sulla città diversi, vogliamo sapere che visione ha il sindaco, se questo non lo scomoda troppo. Possiamo discuterne o rischiamo il posto di lavoro ?

Claudio Vedovelli- Lista Civica 5 Stelle di Bolzano

Versione ironica.

Ci scusiamo con il sindaco Spagnolli per avere parlato di comitato d’affari. C’ eravamo dimenticati che Bolzano oltre a essere in un’ isola felice, è anche una città della fantasia  (e  i futuri progetti sul Virgolo degli angioletti lo confermano ) nella quale non esistono cose “sporche” come gli affari o il mercato; qui tutto viaggia con la benedizione divina in una perfezione attestata dal marchio Sudtirolo.

Ci scusi il sindaco se vivendo in questa splendida città, al cui confronto il resto della penisola inorridisce, ci siamo permessi di fare qualche pacata critica.

Sappiamo quanto gli sia costato creare questo governo, persino un ritiro ritirato, tradimenti , fughe e abbandoni, e alla fine il sospirato appoggio dell’amico Klaus : a proposito vi siete già visti a 4 occhi ?

Non era nostra intenzione rompere questo giocattolo quasi perfetto, questa assicurazione sul futuro nostro e dei nostri figli.

Ci scusiamo di nuovo e contiamo sulla sua clemenza, la sappiamo duro con i molli e mollo con i duri.

Anzi la vogliamo ringraziare per il suo consiglio : non possiamo permetterci, noi che siamo pagati dalla pubblica amministrazione, di criticare il piatto in cui mangiamo, anzi preghiamo insieme : “ grazie cosa pubblica per il pane che ci dai quotidianamente, promettiamo fedeltà eterna e silenzio assoluto, in cambio chiediamo solo qualche piccolo, anche nascosto, posticino, accanto a Te. Amen”

Facci la grazia. Sindaco santo subito.

Annunci

0 Responses to “La “cosa” pubblica”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: