Luoghi di culto, non esagerate cementificazioni

 Non ho nulla contro il fatto che una religione costruisca la propria casa ( chiesa, moschea che si voglia), è pure ammissibile che l’ amministrazione pubblica possa contribuire a queste opere, per il loro valore nei confronti della comunità e in particolare la loro valenza sociale,  ma tali costruzioni non devono diventare segno di superbia e ostentazione di potere; devono  mantenersi sobrie e di  modeste dimensioni.  

La chiesa di Firmian  è esagerata ( AA 05.11.2011: Firmian, Muser stupito: «Chiesa enorme» ) in tutti i sensi, e questa esagerata dimostrazione di grandezza e spreco ( Il costo complessivo della chiesa (intitolata a Madre Teresa di Calcutta) ammonta a circa 13 milioni di euro più Iva, non concorrerà certo a riavvicinare i cittadini alla Chiesa stessa ne a risolvere l’ attuale crisi di vocazioni.

IL Comune ha già contribuito alla costruzione  regalando il terreno (1,147 milioni di euro) , non è giusto che il resto della comunità  debba contribuire anche all’ eccesso e agli sprechi.

 Claudio Vedovelli

Annunci

0 Responses to “Luoghi di culto, non esagerate cementificazioni”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: