Tasse,progetti megalomani e uno strano consiglio comunale

ladinser spagnolliPronti i fondi per il Polo Bibliotecario”  Sessanta milioni di euro previsti nel bilancio del prossimo anno per finanziare il progetto.

Un progetto megalomane che  distruggerà un edificio storico  che appartiene alla memoria di molti cittadini. Un edificio ancora valido, ristrutturabile e usabile per diversi scopi.

Mentre si mette mano nelle tasche dei cittadini con l’ IMI , dall’ altra si chiedono alla provincia denari per accontentare le manie di grandezza di qualche assessore.

Bella l’ idea di un centro multilinguistico, ma si poteva fare senza abbattere le Pascoli, ristrutturandole e collegandole con la biblioteca Tessmann; oppure poteva rientrare nel progetto di riqualificazione della zona stazione.

Questo è il metodo di governo di questa maggioranza, che è la stessa che governa in Provincia e la stessa che governa a Roma e i risultati sono gli stessi.

Chiedono soldi ai cittadini per fare gli affari loro ( BBt, Polo bibliotecario,  aeroporto, safety park e così via) senza nemmeno chiederci un parere: importante è  solo mantenere i loro privilegi.

Tagliano i diritti dei cittadini, dicono che non ci sono soldi per i servizi primari e al  sostegno dell’ economia reale e poi sprecano milioni  di euro per opere inutili, che arricchiranno  le cricche e devasteranno l’ambiente. Sono partiti ad alta voracità.

Confusione, dilettantismo e prepotenza.

Questa è la maggioranza SVPD più annessi.

L’ argomento era serio: si trattava di tassare i cittadini con l’ applicazione dell’ IMI. Una discussione già iniziata giovedì scorso e che oggi avrebbe dovuto concludere gli interventi, prima di passare alla discussione degli emendamenti e quindi alle votazioni.

Alle 18, invece che continuare la discussione si iniziava con una festicciola per il campione italiano di downhill, con tanto di rinfresco.

Al ritorno in aula il sindaco chiedeva una riunione di maggioranza di 15 minuti ( erano le 18.45).

Alle 19.30 visto il perdurare della riunione della maggioranza , l’ opposizione si autoconvocava e decideva di  uscire dall’ aula, in quanto evidenziava nel comportamento della maggioranza uno scarso rispetto per l’ opposizione e per tutti i cittadini che essa rappresenta.

Poi la discussione è proseguita in aula con la sola maggioranza in un clima tutt’ altro che disteso,fra discussioni, altre sospensioni , riunioni di “maggioranza” ( !!), emendamenti dell’ ‘ultima ora , decisioni prese in 2 minuti e alla fine agevolazioni per le case storiche (!?) .

Un brutto spettacolo, che ci dice quanto sia politicamente disunita questa maggioranza, compatta solo nell’ automantenersi, pronta a votare tutto pur di non andare a casa; e il sindaco ( ma chi è il vero sindaco: forse Ladinser ? “è lui che lo comanda?”) ne approffitta, infila emendamenti furbetti e da lunghe spiegazioni, divagando fra tasse, sicurezza e quant’altro, parole, parole, parole e parole che non nascondono la sensazione che l’ autorità del sindaco sia ai minimi livelli, mentre lo scontento sale alle stelle ….. Alla prossima.

C, Vedovelli

Giovedì 23.9.14

Annunci

0 Responses to “Tasse,progetti megalomani e uno strano consiglio comunale”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: